PATAGONIA: Trek del DIABLO dicembre 2018

Se la vostra passione è camminare nei posti più belli e remoti del pianeta, questa proposta fa per voi!

Un trekking dove non occorre essere alpinisti ma complesso e avventuroso al punto che può risultare più “ingaggioso” di un’ascesa alpinistica. Un percorso assolutamente unico nel suo genere, che nessun altro propone e alla terza edizione da parte nostra.

La Patagonia è immensa e solo una piccola parte è presa in considerazione dai trekker che più o meno vanno sempre negli stessi posti affollandoli.
Il trek si snoda a cavallo tra Argentina e Cile e passa in zone dai sentieri incerti tracciati decenni fa dai pochi intrepidi gauchos che qui pascolavano poche vacche. Qualcuno c’è ancora.
Descriviamo l’itinerario in maniera approfondita, non temiamo che lo copiano tutti: è talmente complesso che in pochi lo troverebbero, fidatevi!
L’itinerario si svolge tra Argentina e Cile tra la provincia di S.Cruz e il Parco Nazionale Bernardo O’Higgins.
Non servono esperienze alpinistiche precedenti ma buon allenamento alla scomodità e a camminare con zaino non leggero su terreni molto diversi tra loro.

Qui proponiamo un trekking lungo il quale non si incontra nessuno, si vedono montagne celebri come il Fitz Roy e il Cerro Torre, ma se ne vedono anche molte altre dai nomi meno conosciuti che sono altrettanto belle e uniche. Si lambiscono ghiacciai enormi, attraversano insidiosi acquitrini e fiumi impetuosi, costeggiano alcuni dei laghi più grandi e azzurri del Sudamerica e percorrono grandi boschi di faggio australe..

G1. El Chaltén, arrivo e preparativi. Cena libera e notte in ostello.

G2. Bus per Lago del Desierto (1 ora) e inizio del trek lungo la sponda sud-est del lago. Si cammina fino alla Punta Norte su buon sentiero con poco dislivello. Ca. 5 ore. Tenda.

G3. Lunga tappa fino al Rif. Diablo. Seguendo vaghe tracce si risale una vallata attraversando folti boschi, laghi verdi, e molti guadi di torrenti impetuosi che vanno affrontati in modo diverso a seconda della portata d’acqua. Ca. 7-8 ore. Tenda o rifugio non gestito (a seconda del meteo).

G4. Attraversando il confine con il Chile al Portezuelo del Tambo (840m) ci si affaccia sul Glaciar Chico in vista dell’omonima penisola. Discesa verso l’Estancia Ventisquero Chico (255m) . Ca. 5 ore. Tenda.

G5. Attraversamento del Bravo Chico in barca a remi e salita al mirador Ventisquero O’Higgins: in vista di un ghiacciaio di pari dimensioni del Perito Moreno ma senza nessun turista. Rientro all’Estancia Ventisquiero dallo stesso percorso. Tappa affrontabile senza zaino, possibilità di un giorno fermi per chi volesse riposarsi Ca. 8 ore. Tenda.

G6. Inizio del sendero costa del lago: costeggiando il lago O’Higgins alla presenza di grandi iceberg percorreremo tracce poco segnate sempre nei pressi delle rive del lago. Poco dislivello ma sentiero dove non si cammina con facilità. Accampamento alla baia Esmeralda. Ca.8 ore. Tenda.

G7. Continuando sul sentiero della costa raggiungeremo un’estancia abbandonata e successivamente, su sentiero migliore, il piccolissimo centro abitato di Candelario Mancilla (285m). Ca. 8 ore. Tenda presso l’ Estancia Santa Teresita dove possiamo usarne i servizi di camping.

G8.Rientro in Argentina attraverso il portazuelo de la divisoria (694m), continuando fino alla punta nord del Lago del Desierto in tempo per la barca del pomeriggio, traversata e bus per El Chaltén. Ca. 6 ore. Notte in Ostello a El Chaltén (lo stesso usato all’andata e dove si possono lasciare i bagagli in più).


ATTREZZATURA

  • Borsone in tela robusta, chiudibile con piccolo lucchetto e con le Vs generalità su cartellino.
  • Sacco a pelo da montagna (Temp.comfort +5/10 °C, ideale un sacco di piuma del peso complessivo di 1 gk, con sacco compressore).
  • Zaino di capacità minima 50-60 lt.
  • Scarponcini da trekking collaudati (parlare con la guida se avete dubbi sulla pesantezza).
  • Scarpe da ginnastica o running di tipo leggero (serviranno spesso per fare i guadi)
  • Calze da usare per camminare (2 paia)
  • Calzamaglia senza piedi.
  • Mutande (fate Voi, considerando che si puó fare il bucato selvaggio).
  • Pantalone in pile o in tela da escursioni alpine.
  • Soprapantalone impermeabile  leggero (goretex o similari).
  • Maglie a pelle (ved. Mutande), sono ottimi i capi in “capilene” o “lana merino”.
  • Un paio di jeans (per il viaggio e la città).
  • Un pantalone corto.
  • Un cappellino da sole. Maglia o camicia in flanella o similare.
  • Pile pesante.
  • Giaccavento/guscio goretex con cappuccio.
  • Guanti leggeri, 1 paio.
  • Berretto o buff (bandana elastica).
  • Borraccia 1 lt.
  • Cartellina portadocumenti.
  • Occhiali da sole di buona qualità.
  • Pila frontale con batteria carica.
  • Tazza, posate e piatto. (meglio leggere in plastica e poco ingombranti)
  • Macchina fotografica consigliata.
  • Crema solare ad alta protezione per viso e per le labbra.
  • Materiale da toeletta e un asciugamano di dimensioni normali in microfibra.
  • Materassino leggero (pneumatico o in espanso a cellule chiuse)
  • Bastoncini da trekking (anche solo uno)
  • 6 buste di cibo liofilizzato tipo: TREKN’IT, APTONIA, MOUNTAIN HOUSE, TRAVEL LUNCh ecc acquistabili su internet o in negozio).

PREZZO

1900 euro + volo


Quota di partecipazione a persona con minimo 8 persone.

LA QUOTA INCLUDE

  • Transfer privato Aeroporto El Calafate (FTE) El Chaltén
  • Sistemazione per 2 notti in Ostello in camere quadruple (doppie o singole su richiesta) con prima colaz.
  • Guide Alpine e tutte le loro spese (incl. volo dall’Italia)
  • Uso di tende leggere e fornelli da alpinismo
  • Viveri durante il trek a parte 4 buste di cibo liofilizzato tipo: TREKN’IT, OPTONIA, MOUNTAIN HOUSE, TRAVEL LUNCH… acquistabili su internet o in negozio)
  • Transfer El Chaltén-Lago del Desierto
  • Permesso di trekking e pratiche per l’ottenimento
  • Barca attraversamento Rio Chico
  • Camping a Candelario Mancilla
  • Barca attraversamento Lago Desierto
  • Transfer L.Desierto-El Chaltén
  • Transfer El Chaltén Aeroporto El Calafate (FTE) o El Calafate centro se qualcuno dei partecipanti dovesse continuare in proprio il suo viaggio.

La Quota NON include

  • Viveri a El Chaltén (esiste una grande scelta di ottimi ritoranti tipici a prezzo ragionevole) e 6 buste di cibo liofilizzato (quello che si  cucina aggiungendo semplicemente acqua calda nella busta che lo contiene).
  • Volo aereo dall’Italia. Si può acquistare presso nostra agenzia di fiducia o in proprio.
  • Extra in genere e tutto quello che non è incluso alla voce precedente.

Si consiglia la stipula di Polizza di Viaggio Medico-Bagaglio acquistabile contestualmente all’emissione del biglietto aereo presso un’agenzia italiana. I costi variano tra i 20 e i 40 €. Decliniamo ogni responsabilità verso chi, acquistando i voli su internet, sarà sprovvisto di tale polizza in caso di inconvenienti di ogni tipo e coperti da queste semplici ed economiche polizze.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI
info@marcellocominetti.com 327 7105289
hello@francescosalvaterra.com 347 5829161


Vai alla lista