Mountain GuideFrancesco Salvaterra

Corso-stage EVOLUTO: arrampicata in fessura e trad.

Una giornata di corso-stage evoluto per introdurre le tecniche di arrampicata in fessura e il trad: arrampicata in dulfer e a incastro di dita, mano, pugno, uso delle protezioni.

L’arrampicata in fessura è decisamente un altro mondo rispetto a quella a cui per tradizione e tipo di pareti siamo abituati sulle Alpi orientali e in Dolomiti.

Giustamente è un’arrampicata temuta perché molto rude e, rispetto al grado, molto difficile.

In realtà utilizzando le tecniche corrette un tiro all’apparenza impossibile può risultare banale a distanza di pochi tentativi. Quindi un’arrampicata dove per il 40% serve forza bruta mentre per il restante 60% la chiave è la tecnica di incastro e l’abitudine a piazzare le protezioni. Un’infarinatura di arrampicata in fessura e uso dei friends potrà essere di grande aiuto anche per l’arrampicata classica in Dolomiti o su calcare.

Arrampicata sulla via Kousmine al Clocher du Tacul (ph.Paolo Viviani)

Come è pensato il corso e dove: Il corso/stage viene proposto in due versioni, la prima di una giornata, in una falesia adatta. Ad esempio la falesia di val di Borzago, che presenta molte fessure e frequentazione pari a 0. La seconda possibilità è di due giorni di corso con pernottamento al rifugio Segantini, con arrampicata sul Campanile di San Giusto. Una delle zone più adatte del Trentino per l’arrampicata in fessura.

Didattica: A una breve dimostrazione seguiranno le prove pratiche, scaleremo prevalentemente in top-rope (chi vuole potrà provare anche da primo). Inizialmente ci focalizzeremo sulle tecniche di arrampicata per poi introdurre anche il piazzamento delle protezioni lungo il tiro.

A chi è rivolto: Arrampicatori con esperienza e in grado di scalare con disinvoltura un 6a (da primo o secondo è indifferente) in falesia.

Contenuti: Tecnica classica di arrampicata in Dulfer, tecniche di incastro di base (di dita, mano, pugno e off-width), posizionamento delle protezioni arrampicando, tecnica di nastratura delle mani, uso dei guantini da fessura (forniti dalla guida), utilizzo del piede in fessura.

Finalità: Acquisire le basi dell’arrampicata in fessura e dell’utilizzo corretto delle protezioni mobili.

Location: Falesia di Val di Borzago oppure Campanile di San Giusto.

Classica fessura di pugno (5c) alla falesia “alla cascata”, val di Borzago.

Meeting point: Tione di Trento.

Cosa portare: Normale dotazione alpinistica, le vostre protezioni mobili (se le avete), un rotolo di nastro (tape).

Tariffa: con 1 climber 250€

con 2 climbers 130€

con 3 climbers 100€

con 4 climbers 80€

Per il corso di 2 giorni chiedi un preventivo e il programma completo.

Per gli interessati nella tariffa è compresa la possibilità di alloggiare in un appartamento di proprietà della guida a Tione di Trento. Possibile anche pernottamento in B&B convenzionato. Tutto il materiale da arrampicata è incluso. Si prediligono gruppi preformati ma se sei da solo contattami comunque, il corso potrebbe essere l’occasione per incontrare un compagno di cordata!