Mountain GuideFrancesco Salvaterra

Corso intensivo di progressione su neve e in ghiacciaio

Due giorni consecutivi di corso di progressione su terreno innevato e ghiacciaio, per imparare o consolidare l’ABC muoversi con consapevolezza in questo insidioso ambiente bianco.

L’alpinismo dei 4000, dei ghiacciai e in generale dell’andar per monti (anche di bassa quota) su terreno innevato prevede di interagire con questo mutevole elemento. Si tratta di un tipo di ambiente in continuo cambiamento, perché costituito appunto da acqua. Un pendio a 30° potrebbe essere disceso senza problemi con le scarpe da ginnastica a metà pomeriggio, quando la neve è molle, o potrebbe diventare ghiacciato e potenzialmente letale anche con scarponi e ramponi calzati, al mattino dopo il rigelo notturno. Il numero maggiore di incidenti in montagna è dato dalle scivolate, molte delle quali avvengono su neve. 

L’obbiettivo di questo corso è di rendere autonomi i membri di una cordata, fornendo elementi semplici ma chiari, indirizzati su due punti: camminata e uso corretto dei ramponi (cramponage), legature in ghiacciaio e manovre di autosoccorso di base.

Il corso è articolato in due giorni con base il rifugio Denza in val di Sole, ai piedi della Presanella. Il primo giorno saliremo al rifugio e sulle pendici del ghiacciaio tratteremo la parte di movimentazione e cramponage, la sera si scambierà una chiacchierata sui temi teorici e il secondo giorno si vedrà la parte di manovre di autosoccorso. E’ possible organizzarlo anche in altre location.

A chi è rivolto: sia a neofiti dei ramponi alle prime esperienze che a chi ha già avuto esperienze di alta montagna e terreno innevato e vuole approfondire e consolidare le proprie conoscenze o/e conoscere il punto di vista molto pratico e poco teorico di una guida.

Manovra di recupero da crepaccio.

I temi che verranno sviluppati nel dettaglio saranno:

  • Attrezzature e abbigliamento
  • Tecniche di progressione con ramponi e piccozza (cramponage) con contenuti della tecnica Caruso quali la progressione simultanea incrociata in diagonale, la posizione corretta dei piedi con e senza ramponi, impugnatura della piccozza con becca indietro quando si procede con fianco al pendio.
  • Modi di legatura in cordata in base al numero dei componenti, delle capacità personali e al terreno  su cui ci muove: ghiacciaio innevato di recente, ghiacciaio secco, neve o ghiaccio di moderata pendenza oppure ripidi (sopra i 25°).
  • Vari tipi di ancoraggi su neve o ghiaccio.
  • Arresto di una scivolata su pendio di neve
  • Trattenuta di una caduta del compagno in un crepaccio
  • Recupero da crepaccio con manovra semplificata
  • Elementi di cartografia e orientamento, uso dell’applicazione Wiew Ranger (scaricarla precedentemente sul cellulare).

Attrezzatura e abbigliamento: una lista verrà inviata agli interessati. Chi non dispone del materiale tecnico personale potrà utilizzare quello messo a disposizione dalla guida.

 

 

 

 

TARIFFA

-Con 1 alpinista 540€

-Con 2 alpinisti 290€

-Con 3 alpinisti 210€

-Con 4 alpinisti 170€

La tariffa comprende l’attività didattica della guida e il materiale tecnico per chi non dispone del proprio (imbrago, casco, ramponi ecc). Non comprende trasferimenti e rifugio.