Mountain GuideFrancesco Salvaterra

CORSO base DI SCI ALPINISMO

Volete avvicinarvi allo sci lontano dalle piste?

Cosa occorre sapere e saper fare?

Lo scopo di questo corso è gettare le basi per poter affrontare autonomamente lo sci alpinismo.

  • DURATA 3 giorni, che possono essere consecutivi con pernottamento al rifugio Graffer, passo del Grostè (ideale per chi viene da lontano) oppure un WE più una giornata successiva, oppure in singole giornate separate. A fine giornata sono previste due lezioni teoriche con presentazione su supporto visivo della durata di circa 1.30h.
  • LUOGO Madonna di Campiglio, Adamello-Brenta.
  • PERIODO Da novembre ad aprile, su richiesta.

TARIFFA 

-850€ con una persona

-450€ a testa per 2 persone

-300€ a testa con 3/4 persone

-200€ a testa con 5/6 persone

*la tariffa è intesa a persona e riguarda la sola prestazione della guida, per l’eventuale noleggio del materiale (sci, scarponi, set ARTVA ecc) calcolare circa 50€/giorno e circa 50€/giorno per la mezza pensione al rifugio. Richiedi un rapido preventivo dettagliato. Per un corso di massimo due persone è possibile usufruire gratuitamente di un appartamento di proprietà della guida, a Tione, per poi partire assieme al mattino per la destinazione della giornata.

  • A CHI E’ RIVOLTO A sciatori che vogliono muovere i primi passi (e le prime curve) nel magico mondo dello sci alpinismo, con l’obbiettivo di raggiungere una sufficiente esperienza per organizzare in autonomia una gita sci alpinistica.
  • PREREQUISITI Saper sciare a sci paralleli su piste rosse. Gestire una salita fino a 800 metri di dislivello positivo.
  • ABBIGLIAMENTO Pantaloni elasticizzati tecnici (anche da sci alpino), giacca a vento, piumino, occhiali da sole e maschera, berretto, casco consigliato, guanti.
  • MATERIALE zaino 30 lt, kit da sci alpinismo (scarponi, sci, pelli, bastoncini), kit ricerca in valanga (ARTVA, pala e sonda), thermos. Il kit da sci alpinismo può essere noleggiato, il kit artva pala e sonda può essere fornito gratuitamente dalla guida.

Argomenti trattati

  • i materiali: sci, attacchi, pelli di foca, rampant, scarponi ecc.
  • abbigliamento, alimentazione
  • tecnica in salita: saper fare le inversioni da una diagonale all’altra su terreno prima poco pendente fino al mediamente ripido (passi di giro, dietrofront ecc).
  • tecnica di discesa: i tipi di curve da adottare in fuoripista per scendere con ogni tipo di neve, dal livello base (virata delle guide, passo di giro, dietrofront da fermi) a quello per sciatori più evoluti (curva saltata, curva freeride).
  • scelta della traccia durante la gita, e strategie per limitare il rischio (dorsali, distanziamento ecc)
  • scaletta da seguire in caso di valanga (½ giornata) chiamata 112, valutazione rischi residui, ricerca ARTVA vista e udito, sondaggio, disseppellimento.
  • Parte teorica: organizzazione della gita da casa (scelta dell’itinertario, filtro 3×3), uso del GPS (scaricare applicazione gratuita Wiewranger, lettura del bollettino valanghe e basi di nivologia.

    Programma

    Tutti i giorni cercheremo di abbinare l’aspetto didattico, al portare a casa una bella gita e una sciata, gli itinerari potranno essere: rifugio Graffer da malga Vagliana, Cima Roma, bocchetta dei tre sassi e val Gelada, bocchetta dei Camosci, cima Camp Antic, cima Nambino, altri. Non viene qui elencato un programma dettagliato perché andrà organizzato in base alla meteo, alle condizioni della neve e alla capacità sugli sci dei partecipanti.