Mountain GuideFrancesco Salvaterra

Corso EVOLUTO Sci Ripido e canali

Salire e scendere da pendii ripidi e canali oltre i 40°. Controllo e nervi saldi.

PER CHI?

Sci alpinisti, snowborder e free rider che vogliono completare il loro bagaglio di esperienza approfondendo e migliorando nello sci ripido. Minimo uno, massimo tre partecipanti.

PRE-REQUISITI

Ottimo livello tecnico sugli sci in fuoripista, abitudine a gite sci-alpinistiche BS-OSA, preparazione fisica per escursioni di 1000mt di dislivello e oltre. Conoscenza di base delle pratiche alpinistiche (nodi, uso della corda).

ARGOMENTI TRATTATI

  • Tecniche di salita: dietrofront da fermi, inversioni sul ripido (infilato di coda), uso dei ramponi e piccozza in diagonale.
  • Tecniche di discesa: diagonale slittata, scaletta, dietrofront da fermi, curva saltata, corto raggio saltato.
  • Sciata assicurata: soste su neve (corpi morti di vario tipo, sci, zaino, funghi di neve), gestione del freno con cordino sottile, corda doppia con recupero degli sci.
  • Preparazione e strategia della giornata (scelta del percorso, valutazione punti critici, piano B)

DURATA

Il corso è pensato in due giorni che possono essere consecutivi o in date separate, su richiesta.

 

Discesa dalla parete Nord della cima Quadra, un classico della val di Breguzzo

LOCATION

In base alle condizoni e preferenze: Dolomiti di Brenta, Val di Breguzzo, Guppo del Sella, passo del Tonale, altrove.

Rifugio Graffer o Tuckett Madonna di Campiglio: pala N dalla spalla di cima Grostè, canale S di cima Grostè e canale dei Camosci, Canalino del Castello di Vallesinella, canale E del Campanil Basso, altri.

Tonale: Pericle Sacchi, Dito, Diavolo, altri.

QUANDO

La pendenza tra i 30° e i 40° é la migliore amica delle valanghe, quindi è un corso da effettuarsi con neve stabilizzata, generalmente verso la primavera. Contattami e valuteremo assieme periodo e condizioni.

TARIFFA (per le due giornate)

  • Con uno sciatore 600€,
  • con due sciatori 330€ a testa
  • con tre sciatori 230€ a testa

*la tariffa comprende solo il servizio della guida, eventuali extra come pernottamenti al rifugio sono da considerarsi extra.

Cosa rende difficile un’itinerario di sci alpinismo?!

Sia in salita che in discesa spesso la risposta è: il ripido. Affrontare tratti obbligatori sopra i 35/40° è complesso sia in salita (non si riesce più a fare le inversioni) che in discesa. Saper sciare sul ripido è uno degli ultimi ostacoli per un ottimo sci alpinista-free rider.

Questo corso non è dedicato allo “sci estremo”, quello che si avvicina molto alle free-solo su roccia, dove non ci si può permettere il minimo errore, ma piuttosto al gestire tratti dove, pur con difficoltà e attenzione, si riesce ancora a fare qualche curva.