Buon anno nuovo!

Un piccolo aggiornamento sull’esperienza Patagonica 2019/2020.

Nel massiccio di El Chalten le giornate di bel tempo sono poche, specie in questa stagione dall’andamento piuttosto “umido”. Dopo il viaggio e un paio di giorni di pausa forzata ci prepariamo per un discreto roundtrip, ci dicono che da quindici giorni nevica ininterrottamente, ma fortunatamente è in arrivo una “ventana” di due giorni .

Il 31 ci ha visti in cima al Cerro Electrico, che con i suoi 1600m di dislivello è sempre una bella sgambata, una cima di alpinismo (o andinismo) classico con neve a 45° molto bella e panoramica. Dopo un pò di sali scendi passiamo l’ultimo dell’anno in tenda a Piedra Negra, si va a nanna presto e gli auguri li facciamo sull’orologio italiano, ossia quattro ore prima. A mezzogiorno realizziamo di essere i primi del nuovo anno in vetta alla Guillamet, in una giornata stupenda e con tutta la montagna per noi. E’ stata una bella chance per finire in bellezza quello che per me è stato sicuramente l’anno più bello di sempre e iniziare al meglio quello nuovo.

Forse la motivazione è differente rispetto a qualche anno fa’ e la nostalgia di casa si fa sentire, ma poter scalare e condividere momenti indimenticabili su queste incredibili montagne è sempre un privilegio raro.

Vai alla lista