Arrampicata ai “Monticelli” passo del Tonale.

Scrivo questo breve articolo perché recentemente c’è stato un notevole flusso di arrampicatori che hanno scelto di scalare su questa barra rocciosa. Il motivo principale del successo della parete è che si tratta di una zona facile da raggiungere, che comunque offre itinerari interessanti e di varie difficoltà.

Non conosco per intero la storia della parete comunque ci sono parecchie vie aperte a partire da almeno una decina di anni fà. Di seguito pubblico le 4 che conosco con il benestare degli apritori.

Visto il facile accesso e l’effetto “social” può capitare che ci siano molte cordate con lo stesso progetto, lo scopo di questo articolo è proprio di fornire delle alternative. Mettersi sullo stesso itinerario assieme ad altre cordate su questo genere di salite non è mai una buona idea.

Accesso: L’accesso più breve e semplice è prendere il primo troncone della pista Paradiso (solo salita 12€) per poi scendere a piedi a bordopista (attenzione a non dare fastidio) per portarsi all’attacco delle vie. La parete è sulla dx orografica della pista Paradiso, appena a monte della stessa, le vie sono facilmente identificabili dalle foto anche salendo dalla funivia. L’accesso non supera i 20 minuti. In alternativa si può partire a piedi dal parcheggio, in questo caso calcolare circa 40-50 min a piedi. Gli sci e o ciaspole di solito sono solo d’intralcio ma se si vuole fare un biatlon ci possono stare per portarsi all’attacco dal basso. Rientro: In corda doppia dalle vie, quasi tutte le soste hanno almeno 1 fix 10mm, comunque portare una piccola scelta di chiodi.

-Faletti-Piana Via di misto attrezzata.

-La Pernice via di misto attrezzata (vedi foto relazione primi salitori, il grado si aggira sull’M5).

Mafia Bianca la più facile e ripetuta.

Faletti-Andreozzi probabilmente la più dura tra le 4, soste con 1 golfaro, fino al M6+.

Vai alla lista