Mountain GuideFrancesco Salvaterra

Crozzon di Brenta: via delle Guide, spigolo nord e altre classiche.

LA VIA DELLE GUIDE  è LA via del Crozzon e una delle più famose del Brenta. Una salita d’altri tempi, aperta in giornata da due fuoriclasse. E’ un itinerario che non si vorrebbe finisse mai, una lunghissima serie di appigli stupendi, di buchi dove appoggiare i piedi e piccole tacche dove agguantarsi nel momento del bisogno. Il tutto in uno scenario tra i più ammaglianti delle Dolomiti, affacciati sul Campanile Basso, il rifugio Brentei e tutto il massiccio centrale del gruppo. La via è lunga e il rientro è come un’ascensione a se stante (anche per questo motivo la tariffa è alta), soprattutto se si opta per la classica traversata alla Tosa, pertanto è necessaria un’adeguata preparazione. Le nuove doppie sul versante ovest permettono una discesa meno faticosa e più rapida, pur privando qualche grammo di fascino e della cima della Tosa.

Logistica: la soluzione classica è pernottare al rifugio Brentei e partire presto al mattino, per salire la via (7-9 ore sono un tempo medio ragionevole) e poi scendere a valle. L’orario e lo stato di forma con il quale si arriva in vetta (oltre al desiderio personale) può far optare per le doppie o la traversata. Facendo la traversata talvolta si arriva al Pedrotti stanchi e si preferisce fermarsi a dormire li. Un’altra opzione,  può  essere di fare l’avvicinamento e attaccare non necessariamente presto, per poi bivaccare al Castiglioni e scendere il giorno successivo.

Luca e Gabriele Leonardi sulla via delle Guide, a sbalzo sul rifugio che gesticono con grande passione.

Altre classiche del Crozzon da non perdere sono:

-Spigolo Nord Un viaggio lungo la cresta più estetica del Brenta, più facile e discontinuo ma molto lungo. I tiri più sostenuti (massimo IV+) sono solo tre, pertanto occorrono maggiori doti di “camoscio” piuttosto che di climber.

-Pilastro dei Francesi Una via complessa, dove è facile sbagliare percorso. Molti tiri estetici e sostenuti in aperta parete.

Diedro Aste Gran bella via, molto continua e sostenuta nel tratto del diedro, ma abbondantemente chiodata.

-Supermaria E’ la classica di alta difficoltà, adatta a chi si muove con disinvoltura sul VII grado, stile muro verticale a tacche.

Tariffa

Spigolo Nord 650€ con un cliente e 390€ con due

Via delle guide ( e le altre) 750€ con un cliente, 480€ con due