Mountain GuideFrancesco Salvaterra

Campanil Basso: la guglia del Brenta

Il Campanil Basso, uno dei pilastri più emblematici delle Dolomiti. Una scelta di vie.

Il Campanil Basso in versione Cerro Torre. (Ph. Franco Nicolini).

-Via Normale: Visualizza il progamma e la descrizione dettagliata a questo link

-Diedro Fhermann fino allo stradone provinciale con connessione alla via normale nella parte alta. Una salita tutta sul 4° e 5° grado, lunga e stupenda.

-Via Normale, camino Scotoni e parete Preuss connessione classica e frequentata, un crescere di difficoltà.

Graffer allo spallone e spigolo Graffer nella parete finale. Un Basso firmato “Graffer”, sicuramente un acrobata, uno dei più forti della sua epoca. Le vie sono sostenute, sempre tra il 5° e il 6° grado con punte di 6°+. La roccia è sempre delle migliori così come l’esposizione. Lo spigolo Graffer, posto a destra della parete Preuss è immeritatamente poco ripetuto ma molto bello.

Ulteriori info qui.


Galleria Fotografica